Digitalkids

Videogiochi, siti, libri, reti sociali, incontri per vivere in famiglia l'era digitale

Aesvi

Concorso Aesvi per studenti “pionieri” sviluppatori di videogiochi

g.r. – Aesvi, Associazione editori e sviluppatori di videogiochi italiana, ha bandito un bel concorso incentrato sulla parola “pionieri”, applicata a coloro che creano “nuovi mondi” digitali tramite i videogame.

Ecco il video di presentazione:

Ed ecco alcune informazioni sul concorso:

Leit motiv della campagna 2014 è la visione degli sviluppatori di videogiochi come “pionieri moderni” che creano nuovi mondi e danno accesso a nuove dimensioni, nuove esperienze e nuovi immaginari. Dopo il focus della campagna dello scorso anno sulla passione, sull’impegno e sul futuro dell’industria dei videogiochi, quest’anno AESVI ha deciso di ripartire proprio dal concetto di #pioniere e di mettere al centro dell’iniziativa gli appassionati di videogiochi, ai quali darà la possibilità di entrare in contatto con alcuni sviluppatori italiani, visitando gli studi dove lavorano e partecipando al processo come spettatore di produzione del videogioco. Continue reading “Concorso Aesvi per studenti “pionieri” sviluppatori di videogiochi” »

“Family game”, laboratorio videogiochi al Fiuggi Family Festival

g.r. – Torno ora dal Fiuggi Family Festival appena concluso. E’ stata una bellissima esperienza, arricchita da tante famiglie (20mila le presenze) venute a divertirsi e a scoprire le proposte. Il laboratorio videogame, grazie ai tutor Ermanno, Eugenia, Pietro, Marco e Marco (15 anni il più giovane, 40 il più “anziano”) ha funzionato a pieno regime mattina e pomeriggio, ospitando bambini, ragazzi, genitori e nonni: 80 anni il record della giocatrice più matura. A molti abbiamo spiegato pregi, difetti e soprattutto potenzialità dei videogiochi in una dimensione family. Non finisce qui: l’esperienza srà ampliata e ripetuta, anche grazie alle richieste del pubblico intervenuto (molti vorrebbero fare altrettanto nelle loro città…).

Intanto è giusto ringraziare Aesvi per il patrocinio e Disney, Microsoft, Nintendo e Sony per la collaborazione.

Sul sito www.fiuggifamilyfestival.org maggiori notizie su ciò che è successo a Fiuggi dal 24 al 31 luglio.

Giuseppe Romano

Videogiochi e famiglia

g.r. – AESVI, l’associazione dei produttori di videogiochi, mi ha intervistato sul suo sito. Tema: videogiochi e famiglia. Chi fosse interessato trova qui il testo. Riporto anche qui sotto:

Giuseppe Romano

HOME PAGE

INTERVISTE

8 Luglio 2010

Intervista a Giuseppe Romano – Vicedirettore artistico del Fiuggi Family Festival e Responsabile interattività e videogiochi

Continue reading “Videogiochi e famiglia” »

Brain Training è il miglior “Family Game” nel concorso del Fiuggi Family Festival

g.r. – Ecco i risultati del concorso che il Fiuggi Family Festival ha promosso, con la collaborazione di Famiglia Cristiana e il patrocinio di Aesvi, per scegliere il “videogioco family” più amato.

Il videogioco Brain Training, della Nintendo, ha vinto il concorso per il miglior “Videogioco Family” dell’anno. I 1723 votanti dell’iniziativa promossa dal Fiuggi Family Festival, insieme al settimanale Famiglia cristiana e col patrocinio di Aesvi (Associazione Editori Software Videoludico Italiana), gli hanno aggiudicato 741 preferenze. Piazza d’onore per Wii sports (684 voti) e terzo posto per Fifa 2010 (552 voti).

Era possibile votare fino a tre giochi preferiti scelti dalla lista di quindici “adatti alla famiglia” selezionata e proposta dal Festival. Pubblicato il 15 aprile, il bando si è concluso il 31 maggio.

Un trionfo per i giapponesi di Nintendo, ai quali non a caso si deve l’introduzione di due console, la Wii e la Ds, particolarmente adatte a un intrattenimento di tipo familiare. Al quarto posto, per una manciata di voti, si è fra l’altro classificato un altro titolo Nintendo, dedicato al celeberrimo SuperMario (528).

Gioiscono, frattanto, alcune famiglie: le tre che, estratte come vincitrici del concorso, usufruiranno di un soggiorno gratuito a Fiuggi in occasione del Festival.

Nell’imminente terza edizione del Fiuggi Family Festival (www.fiuggifamilyfestival.org), in programma dal 24 al 31 luglio, e che prosegue quindi  il suo percorso di informazione su un campo dell’intrattenimento che riguarda molto da vicino tutti i membri delle famiglie italiane, sarà inoltre attivo un “laboratorio videogiochi” aperto a tutti i membri delle famiglie, non soltanto per giocare ma per conoscere meglio, dal punto di vista dei genitori, dei figli, dei nonni, tutto ciò che è bene e interessante sapere sui videogiochi. Tutor esperti saranno a disposizione dei visitatori per rispondere ai loro dubbi e guidarli nel corretto utilizzo del mezzo.

Di seguito i risultati del concorso:

Titolo Voti Percentuale

1. Brain training (Nintendo) 741 15,27%
2. Wii Sports (Nintendo) 684 14,09%
3. Fifa 2010 (EA Sports) 552 11,37%
4. New SuperMario Bros (Nintendo) 528 10,88%
5. Cooking Mama (505 Games) 355 7,32%
6. L’era glaciale 3: L’alba dei dinosauri (Activision Blizzard) 350 7,21%
7. Buzz: il quizzone nazionale (Sony  Computer Entertainment) 345 7,11%
8. Age of empires (Microsoft) 329 6,78%
9. Guitar Hero (Activision Blizzard) 229 4,72%
10. Family trainer (Namco Bandai) 175 3,61%
11. Giulia passione presenta amiche e segreti (Ubisoft) 155 3,19%
12. Toy story mania (Disney Interactive Studios) 149 3,07%
13. Little Big Planet (Sony Computer Entertainment) 116 2%
14. Lips (Microsoft) 74 1,52%
15. Scene it? Campione d’incassi (Microsoft) 71 1,46%

Videogiochi, bullismo, scuola: iniziativa Aesvi

Aesvi, insieme al Ministero dell’Istruzione e all’Agenzia nazionale per lo sviluppo dell’Autonomia scolastica, annuncia una conferenza stampa sul tema “Videogiochi contro il bullismo”: uno dei primi, benemeriti, tentativi organici di mettere in rete il sistema educativo con i nuovi linguaggi dell’interattività che passano tramite i videogiochi.

G.R.

Conferenza Stampa
Videogiochi contro il bullismo: lavoro di squadra,
coesione e spirito di gruppo si imparano a scuola giocando
Presentazione del primo progetto sperimentale sull’utilizzo di un videogioco in classe
(“Giochi di Ruolo e Interazioni Sociali”) e del protocollo d’intesa tra l’Associazione di categoria
dell’industria dei videogiochi AESVI e il Ministero dell’Istruzione, dell’Università
e della Ricerca a sostegno del piano di innovazione digitale nella scuola
Lunedì 7 giugno 2010 – Ore 11.00
Liceo Scientifico Guglielmo Marconi – Via dei Narcisi, 5 – Milano
Interverranno:
Loredana Cerutti Preside Liceo Scientifico Guglielmo Marconi Milano
Giuseppe Colosio Direttore Scolastico Regionale per la Lombardia
Massimo Radiciotti Direttore Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dell’Autonomia Scolastica (ANSAS)
Carlo Galimberti Professore Ordinario Psicologia Sociale Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
Caterina Orlandi e Andrea Benassi Ricercatori Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dell’Autonomia Scolastica (ANSAS)
Matteo Cantamesse e Gianandrea Giacoma Ricercatori Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
Gaetano Ruvolo Presidente Associazione Editori Software Videoludico Italiana (AESVI)
Giovanni Biondi Capo Dipartimento Programmazione Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
On. Valentina Aprea Presidente Commissione Cultura Camera dei Deputati
Acesso alla sala solo previa registrazione. Per partecipare:
Antonella Violante – Jacques Capizzi – Tel. 02.721431 – Fax 02 72143510 – antonella.violante@bm.com – jacques.capizzi@bm.com
Come raggiungere il Liceo Scientifico Guglielmo Marconi: MM1 Inganni oppure ATM 49, 50, 58, 61, 64

La Cassazione: le modifiche alle console (R4 e compagnia) sono reato

g.r. – Riporto un comunicato di Aesvi, l’associazione di categoria degli editori dei videogiochi, su una decisione della Cassazione che potrebbe essere una pietra miliare. Dovremo riparlare di pirateria ed educazione alla fruizione culturale nell’era digitale.

Ecco:

La Cassazione conferma che modificare le console è reato

L’industria dei videogiochi si dichiara soddisfatta per la decisione della terza sezione penale che conferma l’illiceità dei dispositivi di elusione delle console videoludiche. Per una valutazione complessiva si dovrà attendere il deposito delle motivazioni.

Roma, 12 maggio 2010 – Nella giornata di ieri la terza sezione penale della Corte di Cassazione si è pronunciata in materia di misure tecnologiche di protezione apposte sui videogiochi, annullando con rinvio la decisione emessa lo scorso gennaio dal Tribunale del Riesame di Firenze, con cui il medesimo Tribunale aveva ritenuto  che  le attività commerciali correlate alla modifica di console per videogiochi e alla vendita di prodotti per l’elusione di misure tecnologiche di protezione non  costituisse reato ai sensi dell’art. 171 ter della legge sul diritto d’autore.
Per valutare la portata della decisione della Corte di Cassazione bisognerà aspettare il deposito delle motivazioni del provvedimento. Tuttavia, si può già affermare che si tratta di una conferma importante circa l’illiceità penale del comportamento di coloro che svolgono commercialmente attività di elusione di misure tecniche di protezione,  sulle scorte della precedente pronuncia della Suprema Corte del 25 maggio 2007, con la quale era appunto stata affermata l’illiceità di dispositivi di elusione e altri strumenti che hanno come scopo la rimozione o l’elusione di misure  tecniche di protezione.
Visto il dispositivo del provvedimento della Suprema Corte, attendiamo con fiducia il deposito delle motivazioni, nelle quali riteniamo verrà ribadito con forza il principio per cui le attività commerciali relative alla modifica di console oppure alla elusione delle misure tecniche di protezione poste sui videogiochi costituisce reato” – ha commentato Gaetano Ruvolo, Presidente AESVI – “A parte l’impatto sul  caso specifico, il provvedimento della Cassazione consente di dare visibilità e censurare il gravissimo problema della pirateria che colpisce in modo sempre maggiore il mercato dei videogiochi e che viene erroneamente considerato come un comportamento accettabile e privo di conseguenze legali”.

Videogiochi al Salone del Libro di Torino

G.R. – Per chi si trovasse a passare dal Salone del libro di Torino, domani 13 maggio alle 14 ci sarà un convegno sugli aspetti industriali e culturali dei videogiochi, a cui partecipo. E’ organizzato da Progaming Italia sotto gli auspici di Aesvi.  Ecco il programma:

Luogo: L’area INVASIONI MEDIATICHE si trova nel Padiglione n.2
Scaletta:
ARGOMENTO
CONOSCERE I VIDEOGIOCHI
Viaggio alla scoperta del medium e delle sue potenzialità future

L’industria videoludica rappresenta oggi uno dei settori più dinamici del mercato dell’intrattenimento, registrando fatturati superiori al miliardo di euro e conquistando un ruolo sempre più importante nel tempo libero di tutte le generazioni. Se fino a qualche anno fa, infatti, il videogioco era un passatempo destinato ad una nicchia di giovani consumatori con elevate competenze tecnologiche, oggi è diventato un medium in grado di catalizzare l’attenzione del grande pubblico, senza distinzione di sesso e di età, e di fornire i contenuti e le esperienze di gioco più varie, spesso in un ottica di convergenza con gli altri media.
Luogo intellettuale ed emotivo di sperimentazione, di creazione di nuovi linguaggi, di interazione sociale e di esplorazione del mondo, il videogioco ha dimostrato in pochi decenni di vita di avere tutte le carte in regola per assumere il ruolo di emergenza complessa nella cultura contemporanea e futura, nel punto ideale di congiunzione tra l’arte, la tecnologia, la comunicazione di massa e l’intrattenimento.

1° Intervento – 5 minuti
JAIME D’ALESSANDRO
Introduzione sulla base dell’argomento della conferenza. Presentazione ospiti:

THALITA MALAGO’ – Segretario Generale Aesvi
SIMONA PORTIGLIOTTI – Brand Manager Nintendo
GIUSEPPE ROMANO – Docente di “Lettura e creazione di testi interattivi” dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano
DANIEL SCHMIDHOFER – Ceo Progaming Italia
MARCO VOLANTE – Coordinatore progetto “EASY – Minori e Nuovi Media” per Adiconsum

Continue reading “Videogiochi al Salone del Libro di Torino” »

Digitalkids © 2013 Frontier Theme